E-COMMERCE PER SOSTENERE IL NOSTRO PROGETTO

E-COMMERCE

Ambrosia di luce

1.000,00

1 disponibili

Autore: Tania Sofia Lorandi
Titolo: Ambrosia di luce
Anno: 2000
Tecnica: scultura luminosa (assemblage) specchio, ferro, pittura su verto, mixer adattato in lampada, uva in plastica, lampadina, filo elettrico e presa.
Formato: altezza 43 cm, diametro massimo 38 cm, diametro minimo 13 cm.

Questa opera è stata donata dal suo autore alla Fondazione Francesca Pirozzi. Il ricavato della vendita è devoluto al progetto di ricerca del Dipartimento di Scienze Biomolecolari dell’Università di Urbino che la Fondazione Francesca Pirozzi sta finanziando. I potenziali Acquirenti interessati ad una o più opere possono contattare direttamente la Fondazione Francesca Pirozzi per concordare eventuali modalità di pagamento e di consegna non previste sul sito. Se vuoi procedere all’acquisto immediatamente premi la barra AGGIUNGI AL CARRELLO. Vieni collegato alla pagina di conferma dove, selezionando CONCLUDI ORDINE, mettere i tuoi dati. Selezionando CONTINUA SU PAYPAL accedi alla piattaforma che abbiamo scelto come modalità sicura di pagamento dove puoi usare qualsiasi carta di credito premendo Paga con una carta. Compila i dati richiesti e seleziona Paga adesso. Alla fine del processo Paypal mostra i dettagli della transazione e conferma il tuo acquisto. Via mail riceverai la fattura del tuo acquisto.

Le spese di spedizione sono GRATUITE.

1 disponibili

COD: 05 Categoria:

Descrizione

Tania Sofia Lorandi

Nata in Belgio, ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Liegi. Vive in Italia nella provincia di Bergamo.
Nel 1989 fonda il Collage de ’Pataphysique, un Centro di Studi, Ricerche, Approfondimenti e Diffusione della ’Patafisica, che dirige tutt’ora. Ha collaborato con Enrico Baj, Vincenzo Accame e numerosi altri studiosi della Scienza delle soluzioni immaginarie. È direttrice delle Edizioni Collage de ’Pataphysique.
La sua ricerca artistica personale indaga i molteplici linguaggi espressivi, è pittrice, scultrice, scrive di arte, è performer e canta. Gli oggetti che crea sono spesso interattivi, accorpano sovente pittura e scultura, a volte sono in movimento, altre volte integrano gli elementi (vento, fuoco, acqua) o comunque materiali diversi. A lei piace giocare con l’illusione, la trasposizione dei contesti, l’inceppamento formale e i punti di visione.
Hanno scritto di lei Vincenzo Accame, Enrico Baj, Mauro Zanchi, Mario Persico, Luciano Caprile, Domenico Quaranta, Mauro Carrera, Yvette Louise Labrune e Guy Vandeloise e stata intervistata da Stefano Colonna (BTA), Lino Polegato (Flux News), Patrizia Diamante (Radio Popolare), Antonio Castronuovo (Corto Circuito), Monica Jornet (Cantolibre), Laura Bonelli (Lanouvellevague).