E-COMMERCE PER SOSTENERE IL NOSTRO PROGETTO

E-COMMERCE

Combinazioni amorose

1.500,00

1 disponibili

Autore: Nadia Nava
Titolo: Combinazioni amorose
Anno: 1994
Tecnica: Multiplo manuale in 120 copie – esemplare n. 81
Formato: 22×29 cm.

Questa opera è stata donata dal suo autore alla Fondazione Francesca Pirozzi. Il ricavato della vendita è devoluto al progetto di ricerca del Dipartimento di Scienze Biomolecolari dell’Università di Urbino che la Fondazione Francesca Pirozzi sta finanziando. I potenziali Acquirenti interessati ad una o più opere possono contattare direttamente la Fondazione Francesca Pirozzi per concordare eventuali modalità di pagamento e di consegna non previste sul sito. Se vuoi procedere all’acquisto immediatamente premi la barra AGGIUNGI AL CARRELLO. Vieni collegato alla pagina di conferma dove, selezionando CONCLUDI ORDINE, mettere i tuoi dati. Selezionando CONTINUA SU PAYPAL accedi alla piattaforma che abbiamo scelto come modalità sicura di pagamento dove puoi usare qualsiasi carta di credito premendo Paga con una carta. Compila i dati richiesti e seleziona Paga adesso. Alla fine del processo Paypal mostra i dettagli della transazione e conferma il tuo acquisto. Via mail riceverai la fattura del tuo acquisto.

Le spese di spedizione sono GRATUITE.

1 disponibili

COD: 11 Categoria:

Descrizione

Nadia Nava

Nata ad Arese (Mi), vive e lavora a Milano. Studia Filosofia presso l’Università Statale di Milano e arte a Brera. Il superamento della bidimensionalità della tela colloca i suoi lavori a metà tra la pittura e la scultura. Fonti di ispirazione sono la letteratura, il gioco, il teatro.
Realizza sculture bidimensionali, in ardesia o legno, ritagliate e ricoperte con un sottile strato di cellulosa, su cui disegna con i pastelli e con le quali forma installazioni, giocando ironicamente sul contrasto tra realtà e apparenza.
Tra le oltre 600 mostre in musei e gallerie in Italia e all’estero: Giovani proposte personale Palazzo Carignano, Torino – La memoria intessuta personale Juliet’s Room,Trieste – The Italian Art of Living Piazza Italia, New York – Simulacra personale Hall Art Center, Oldenburg (D) – VI e VII Biennale Donna Palazzo Massari Ferrara- Raggi d’ombra personale Galleria Vanna Casati, Bergamo – Anni ‘90: Arte a Milano Biblioteca Nazionale Braidense, Milano -Identità e differenza: Libri di artiste Centro Internazionale di Grafica, 46° Biennale di Venezia – Melbourne Festival Visual Art, Melbourne (Australia) – Gesti personale Museo Nuova Era, Bari – Seduzione dei sensi Palazzina delle Arti, La Spezia – Esercizi di stile Museo Lia, La Spezia e Biblioteca Alexandrina, Alessandria d’Egitto – Mademoiselle Rivière Galleria Civica di Viitasaari (Finlandia) – Foeminilia Palazzina Marfisa d’Este, Ferrara – Voolare Palazzina delle Arti, La Spezia – Terza Biennale Libro d’Artista Museo di Cassino – Marinettiana Museo d’Arte Moderna, Senigallia – Herbarium Centro Beit Haefen, Haifa (Israele) – Konx Om Pax Omaggio a Giacinto Scelsi Museo CAMeC, La Spezia -VoloOmbraSuono personale con Borrini e Magrini Spazio Crispi Tre, Milano – The show must go on personale Galleri Spaziotemporaneo, Milano e Galleria Il Gabbiano, La Spezia – Viaggio nella parola Fondazione Cassa di Risparmio, La Spezia – Canto sospeso personale Museo del Castello San Giorgio, La Spezia – Ho raccolto un coro di critiche personale Galleria Spaziotemporaneo, Milano – Allegro ma non troppo personale Piccolissimo Teatro Revel, Milano – Autori rappresentativi della ricerca e della sperimentazione oggi in Italia Urban Center, Monza – D’altro canto personale Galleria Fatto ad Arte, Monza – In cerca d’autore personale con S. Borrini Galleria Maria Cilena, Milano – Play it again personale Studio Gabelli, Milano – Capi d’opera Museo di Palazzo Morando, Milano – Camere comunicanti personale Galleria Gli Eroici Furori, Milano – Rooms due sale personali Palazzo Bottigella Gandini, Pavia – Il giudizio e la mente Fondazione Mudima – A room of one’s own personale Galleria Il Gabbiano, La Spezia – Vitamine Museo Novecento, Firenze – MART Rovereto – Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato – Museo Civico di Bratislava, CaMeC, La Spezia – Forma e trasforma Museo Accattino, Ivrea – Tra i libri Biblioteca Nazionale Braidense, Milano Testi critici di: Adriano Altamira, Rocco Abate, Silvia Agliotti, Ferruccio Battolini, Elda Belsito, Mirella Bentivoglio, Roberto Borghi, Mara Borzone, Maria Campitelli, Francesca Cattoi, Alberto Cavalli, Jacqueline Ceresoli, Franco Cologni, Anna Comino, Lara Conte, Bruno Corà, Miriam Cristaldi, Silvia dell’Orso, Lea di Venere, Chiara Gatti, Emanuele Giordana, Lorella Giudici, Chiara Guidi, Elisa Gusella, Ugo La Pietra, Gérard Georges Lemaire, Paolo Lezziero, Elisabetta Luca, Ilario Luperini, Angela Madesani, Gianfranco Manfredini, Francesca Mariani, Marco Meneguzzo, Angelo Mistrangelo, Marina Mojana, Renata Molco, Bruno Munari, Salla Norontaus, Anty Pansera, Federico Poletti, Marzia Ratti, Tiziana Ricci, Giovanna Riu, Tuula Savolainen, Alberto Veca, Emma Zanella.
Tesi di laurea sul suo lavoro: Lucia Matteucci: Anno Accademico 2000/01 – Il Libro d’artista – relatori Giovanni Bombarda e Omar Galliani – Accademia di Belle Arti di Carrara. Livia Balossini: Anno Accademico 2004/05 – La lavagna. Da pietra utile a materia per l’arte – relatrice Luce Delhove – Accademia di Belle Arti di Brera, Milano. Marina Russotto: Anno Accademico 2010/11 – Applicazioni dell’arte nella moda – relatore Sergio Pausig – Accademia di Belle Arti di Palermo. Ilaria Sommariva: Anno Accademico 2011/12 – L’importanza del progetto oggi – relatrice Alba Cappellieri – Università Politecnico, Milano.
Da diversi anni collabora, in qualità di textile designer, con importanti stilisti di moda, tra i quali Romeo Gigli, Prada, John Galliano, Dior, Dolce e Gabbana, Jil Sander, Joseph Altuzarra, Gucci, Donna Karan, Louis Vuitton, in un percorso di sperimentazione e studio sulla decorazione dei tessuti. Collabora da anni con varie testate di moda, cultura, arte, tra cui D’A, Artigianato tra Arte e design, Juliet Art Magazine, Confini,Uomo Vogue. Dal 2010 fa parte della redazione della rivista di cultura Qui Libri (Edizioni Moretti e Vitali) dove cura le pagine relative. all’arte.